Neera Gatti nasce a Trieste nel 1906. Si forma come pittrice all'Accademia di Belle Arti di Venezia, dove si stabilisce e muore nel 1973. Nel 1944 frequenta un corso dell'Istituto d'Arte per la Ceramica di Faenza e nel 1948 apre a Venezia una propria manifattura, la "Gatti Neera Ceramiche", con annessa "Bottega Scuola d'Arte Ceramica dei Frari".

“A Bottega Scuola si lavora insegnando e imparando.”  Neera Gatti

 

 

La "Gatti Neera Ceramiche", fondata nel 1948, è una impresa nata in un momento cruciale per la storia dell’artigianato in Italia. Gli oggetti, prodotti in serie da Neera insieme alle sue allieve, documentano la vita di una impresa al femminile che ha anche assolto ad una funzione socio-culturale nel contesto veneto degli anni non facili a cavallo della seconda guerra mondiale.

 

 

 

 

 

Nel 1948, 1950, 1952 e 1954 è invitata ad esporre i suoi lavori alla Biennale di Venezia, alla Galleria Bevilacqua La Masa, alla Triennale di Milano e in molte città all’estero.

Ceramica: un materiale che si presta al design come all’arte, ma richiede la profonda conoscenza delle potenzialità delle sue lavorazioni. Neera Gatti si muove tra arte e artigianato con piglio da imprenditrice, padroneggiando la materia con creatività. 

 

 

Museo del Design del Friuli Venezia Giulia – Associazione no profit – P. IVA e CF 02863400301 – info@mudefri.it
Privacy policy | Cookie policy | Finanziamenti