L’approccio di Cristina Celestino al design è colorato, narrativo e rigorosamente fatto a mano.

Ed è proprio questa ricerca, in una dimensione artigianale del prodotto, che la ricollega all’ambiente friulano, dove l’artigianato è arte del fare.

Cristina Celestino, architetto, classe 1980, è nata a Pordenone. Il 2009 è un anno fondamentale per la sua carriera: si trasferisce a Milano dove fonda Attico Design, una produzione di lampade e arredi caratterizzati dalla ricerca minuziosa dei materiali e delle forme. Il suo lavoro va dalle edizioni speciali per marchi esclusivi del design e della moda alla progettazione di prestigiosi arredi per interni.

Cristina Celestino fotografata vicino al suo progetto di piastrelle in cotto Giardino all'Italiana e Gonzaga per Fornace Brioni (ph. M. Balsamini, 2017).

Calatea, poltrona, prod. Pianca, 2017
(ph. B. Brancato)

The happy room, Fendi, designMiami 2016

 

Plumage, 2016, Collezione di rivestimenti in ceramica e porcellana, prod. BottegaNove,
2016 (ph. M. Balsamini)

 

Babette, 2017, Collezione di lampade, prod. Torremato, 2017 (ph. M. Balsamini)

“Il decoro è l’arricchimento e l’articolazione di un progetto”.
Cristina Celestino

 

Museo del Design del Friuli Venezia Giulia – Associazione no profit – P. IVA e CF 02863400301 – info@mudefri.it
Privacy policy | Cookie policy