Il MuDeFri precursore dei Musei on line

20 April 2020

Il Museo del Design del Friuli Venezia Giulia è on line dal 2016.

E con uno storytelling

che non chiede altro che di essere condiviso.

 

Mentre le disposizioni ministeriali impongono a noi tutti di restare a casa per contenere la diffusione del Covid 19, l'offerta di mostre on line si è intensificata: non passa giorno che gallerie, musei, luoghi di interesse artistico di varia natura non ci propongano un percorso virtuale. Proprio come il MuDeFri ha iniziato a fare già quattro anni fa, accompagnando i suoi visitatori da una “stanza” all’altra, ben prima che tutto questa fervente offerta ci travolgesse e ci entusiasmasse.

Il Museo virtuale del Design del Friuli Venezia Giulia è un progetto nato in una regione di confine un po' fuori dalle rotte tradizionali del turismo nazionale e internazionale, un po' fuori dal clamore delle cronache, un po' fuori dalla ribalta degli avvenimenti, ma da sempre fucina di un’imprenditoria d'eccellenza che ha fatto dell’innovazione una leva strategica per la produzione dei sui prodotti. Tant’è che lo scorso anno la Commissione Europea ha valutato nel Regional Innovation Index il Friuli Venezia Giulia non solo come la regione più innovativa d’Italia, ma addirittura tra le prime rispetto alla media europea  https://ec.europa.eu/growth/industry/innovation/facts-figures/regional_en

Le mostre visibili on line all’indirizzo www.mudefri.it sono la prova “tangibile” di quanto l’innovazione sia proprio la cifra distintiva di questo sito: non un filmato o una sequenza di immagini che ci riportano virtualmente all’interno di una galleria o di un museo, ma un vero e proprio modello di curatela museale per il web, che tiene conto delle peculiarità del media stesso e su queste costruisce il suo percorso e la sua narrazione.

Non solo del design dell'arredamento, ma anche storie di materiali innovativi e curiosità tanto sconosciute, quanto parte della grande storia industriale italiana.

Il MuDeFri è un luogo on line dove lo storytelling è la modalità di racconto per diffondere la cultura del progetto che ti fa appassionare e ti conduce per mano in mondi che mai avresti pensato di trovare proprio li, in Friuli. Vi si narra il variegato mondo delle Donne del Design, per poi aprirti la porta alla scoperta della Vetroresina, e ancora raccontandoti in un modo totalmente inedito la storia di Moroso, una grande famiglia che con i suoi "compagni di avventura"_ i designer, tanti, bravissimi, selezionatissimi _ ha lasciato con i suoi prodotti dei segni indelebili nella storia del design internazionale.

Design: un argomento di nicchia ma strategico, con un gruppo di visitatori fidelizzato e new entries che aumentano ad ogni manifestazione collegata all’attività di ricerca e di promozione attuata. Negli ultimi due, quasi tre anni (2017-2020) sono stati 17.211 utenti provenienti da oltre 100 paesi del mondo. Si, perché il sito è anche in inglese e il percorso ragionato incuriosisce. E avvince, se consideriamo che il tempo di permanenza su una pagina e di circa 3 minuti, con 4 pagine visitate per sessione. Un dato significativo è inoltre quello che prende a confronto l’aumento delle visualizzazioni negli ultimi 4 mesi: 24% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, a riprova di apprezzamento e engagement.

Come dice Anna Lombardi, ideatrice del Museo del Design del Friuli Venezia Giulia: “Dopo aver curato con successo più di 40 mostre, ho intuito che il digitale poteva essere un’ottima opportunità per ripensare alle mostre in chiave moderna. Con il MuDeFri è stato buttato un seme per fare in modo che la cultura del design sia dapprima raccontata e infine fruita in modo semplice e accattivante, così da diventare un patrimonio comune in cui riconoscersi e di cui essere fieri. Ora questo seme sta crescendo con sempre più realtà che trovano su questa strada anche l’opportunità di  connessione tra azienda e territorio, in un circuito virtuoso di interessi e di crescita comune”.

 

Il Mudefri è un progetto caratterizzato da una significativa valenza culturale. Per questo è rientrato nel programma di incubazione della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia POR FESR 2014-2020.

‹ Blog

Museo del Design del Friuli Venezia Giulia – Associazione no profit – P. IVA e CF 02863400301 – info@mudefri.it
Privacy policy | Cookie policy | Finanziamenti