Gli studenti dell'I.S.I.S D'Aronco presentano il catalogo istituzionale di UDW

21 March 2021

di Francesca Maiorana.

 

La quinta edizione di Udine Design Week è entrata nel vivo con il convegno online Semplicita Complesse: un tema su cui ragionare, che sabato 20 marzo ha coinvolto attivamente gli studenti e le studentesse dell’I.S.I.S D’Aronco di Gemona del Friuli. A intervenire, infatti, non sono stati solamente gli ospiti, Marianna Fantoni, Antonella Bertagnin e Virginio Briatore, chiamati a riflettere sulla tematica della Semplicità Complessa, ma anche gli stessi studenti del corso di grafica e comunicazione, che hanno presentato i logotipi e il book creati appositamente per UDW. 

 

Il tema di questa edizione, come ogni anno accuratamente scelto tra i trend del momento, è quello delle Semplicità Complesse e Antonella Bertagnin, progettista di moda, ha aperto il suo intervento proprio delineando le macrotendenze che caratterizzano la società contemporanea. Ambiente e tecnologia, questi i due mantra imprescindibili oggi, tra i quali si inserisce quello della semplificazione. Ma che cos’è la semplicità? A questa domanda, che semplice non è, l’esperta di tendenze risponde per antitesi “semplicità sicuramente non è superficialità” e questo si ripercuote concretamente sulla società del XXI secolo, che sembra muoversi sempre più verso lo sviluppo di nuove modalità di produzione e la ricerca di nuovi stili di vita slow, all’insegna di una nuova armonia con l’ambiente. 

 

Questa analisi delle tendenze della società trova un riscontro pratico nell’attività di un’azienda, la Fantoni, che Marianna Fantoni ha raccontato agli studenti del D’Aronco in un intervento in cui ha ribadito l’importanza della sostenibilità nella realizzazione di prodotti di qualità liberi da ogni superfluità. Ed è proprio dall’atto stesso dello spogliarsi da tutto ciò di cui si può fare a meno che Virginio Briatore, filosofo del design, fa derivare la semplicità, una vera e propria conquista a cui ognuno giunge da solo con il passare del tempo: “da giovani bisogna tuffarsi nella complessità e con gli anni scegliere, togliere, lasciar decantare”.

 

Con questa riflessione dedicata agli studenti, la parola è passata proprio a loro, che insieme al professore del corso di grafica e comunicazione Daniel Amoroso, hanno presentato il loro contributo a questa edizione di UDW. I ragazzi, infatti, hanno realizzato 50 logotipi sul tema semplicità complesse, componendo intrecci e fusioni tipografiche e cercando di comunicare il significato di questi due termini. Hanno simulato, inoltre, uno studio di progettazione grafica e il lavoro di un progettista grafico editoriale iniziando a progettare il catalogo istituzionale di UDW in ogni suo aspetto: layout, copertina, disposizioni testi e immagini. 

 

Così si è concluso il primo di un ciclo di tre convegni che coinvolgono gli studenti di tre scuole superiori della regione: prossimo appuntamento mercoledì 31 marzo con il Primo convegno nazionale delle Design Week che vedrà coinvolti i ragazzi del Liceo Scientifico Niccolò Copernico di Udine.  

 

Tutti i dettagli su udinedesignweek.it

Se hai perso il convegno puoi rivederlo qui!

‹ Blog

Museo del Design del Friuli Venezia Giulia – Associazione no profit – P. IVA e CF 02863400301 – info@mudefri.it
Privacy policy | Cookie policy | Finanziamenti